FAQ


Che cos’è un attacco di ansia?
Qualcuno definisce un attacco di ansia come molto simile all’attacco di panico, ma con una intensità inferiore.

Si può avere una vita normale se si è sofferto di attacchi di panico?
Assolutamente sì. È sufficiente seguire una terapia adeguata. Cioè una cura farmacologica nei casi più urgenti e una psicoterapia mirata. Si veda curare gli attacchi di panico.

Cosa vuol dire DAP?
DAP in psicologia (soprattutto in psicopatologia) è l’acronimo di Disturbo da Attacchi di Panico. Spesso però il disturbo in sé viene definito come Disturbo di Panico, un po’ per somiglianza con il termine inglese Panic disorder e un po’ per brevità. Da non confondere il disturbo con l’attacco (vedi differenza).

Che differenza c’è tra l’attacco di panico e quello di ansia?
Vedi le due definizioni: che cos’è un attacco di panico e attacco di ansia.

Che differenza c’è tra il disturbo di panico e l’attacco di panico?
Il disturbo è una patologia di cui soffre una persona, mentre l’attacco di panico è un episodio. Occorrono quattro o più attacchi di panico per poter parlare di disturbo di panico.

Che cos’è un attacco di panico?
Un episodio della durata di circa 10-20 minuti di iperattività del sistema nervoso centrale, in cui la persona subisce una serie di mutamenti propriocettivi e fisiologici. È caratterizzato dal terrore e dagli altri sintomi degli attacchi di panico.

È possibile avere un attacco di panico mentre si dorme?
Sì. È proprio una caratteristica di questo disturbo.

Che cos’è l’agorafobia?
Dal greco: agorà – piazza e phobia – paura, letteralmente vuol dire “paura delle piazze”, quindi degli spazi aperti, dovunque non si possa chiedere aiuto, soprattutto quindi se non si è accompagnati. Nei casi più gravi le persone che soffrono di agorafobia non riescono neanche ad uscire da casa.