L’ansia


L’ansia come insieme di disturbi. I suoi componenti sono: il panico, le fobie, l’ossessione e la compulsione, lo stress da trauma.
Di solito si suddivide l’ansia nelle sue diverse manifestazioni:

  • il panico
  • le fobie
  • l’ossessione e la compulsione
  • lo stress da trauma
  • l’ansia generalizzata

L’ultima manifestazione in realtà è oggetto di dubbi per alcuni esperti. Infatti, considerato che il livello d’ansia è più o meno sempre presente in alcuni individui che ne soffrono e visto che i farmaci non possono curarla, ma solo attenuarne gli effetti, ci si chiede, se non sia il caso di considerare l’ansia un tratto di personalità, invece che un disturbo.

L’ansia è un insieme di disturbi.

Sicuramente disturbi d’ansia e come tali curabili, sono invece il panico (che si cura con relativa facilità se preso agli esordi, mentre la cura diventa via via più lunga a mano a mano che si interviene con una terapia di tipo psicologico dopo molto tempo), le fobie (che si curano più o meno rapidamente a seconda dell’intensità dell’ansia associata e dal livello di impedimento che le fobie producono), l’ossessione e la compulsione (che si curano tanto più facilmente quanto più sono isolate da altri disturbi), il disturbo post-traumatico da stress (il cui decorso può essere più lungo degli altri disturbi, ma anche in questo caso dipende da quanto è limitante il disturbo).

In generale si può affermare che i disturbi d’ansia  hanno due dei  primati importanti secondo il manuale diagnostico dei disturbi psicologici per eccellenza, il DSM-IV (TR).

  1. I disturbi d’ansia sono fra i disturbi psicologici più diffusi tra la popolazione;
  2. I disturbi d’ansia, fra tutti i disturbi psicologici, sono fra i più facilmente curabili con la psicoterapia breve.